Risparmiare con l’aiuto di un sistema avanzato di gestione della flotta

28 March 2022

A uno sguardo esterno, può sembrare che l’industria della logistica attualmente stia crescendo parallalelamente all’aumento della domanda. Di fatto, poichè gran parte dell’Italia e dell’Europa sono state in lockdown, ora è stato registrato un enorme aumento di forniture per tutti i tipi di merci rispetto ai periodi di picco dell’epidemia.

La verità, tuttavia, è che comunque fare business in modo competitivo è sempre difficile. Diverse società che si contendono i clienti nel settore della logistica e dei trasporti fanno scendere i prezzi. E i costi, in particolare quelli per il carburante, pongono sempre problemi significativi. La situazione economica in Italia non è ideale e i recenti avvenimenti nell’Europa dell’Est fanno aumentare ulteriormente i prezzi. Questo rende molto difficile la vita per le piccole società di distribuzione e logistica.

Tuttavia, è possibile risparmiare utilizzando con attenzione e intelligenza le soluzioni tecnologiche oggi a disposizione. Per i fleet manager e i titolari di aziende, la telematica ha sempre fornito informazioni preziose sulla posizione di ogni veicolo praticamente in tempo reale. Naturalmente vale ancora la pena investire per uno strumento che fornisca questi dati, ma l’ultima generazione di tecnologie per il fleet management va ben oltre in fatto di potenzialità e benefici.

Connettere tutta l’azienda

La chiave per ottenere il massimo dalla tecnologia per la gestione della flotta è assicurare che non funzioni solo nell’ambito delle  operations e nel tracking dei veicoli ma che copra in modo capillare tutti gli aspetti aziendali connessi alla flotta. Ciò è possibile grazie alla natura stessa delle informazioni digitali: utilizzando i medesimi dati (o set di dati subordinati) in modi diversi, le aziende possono abbassare i costi di gestione su più fronti. Ecco alcuni esempi:

Carburante: le soluzioni per la localizzazione mezzi di Verizon Connect, ad esempio, possono essere utilizzate per pianificare in modo efficace i tragitti migliori per ogni veicolo in strada. Abbinando i tempi di viaggio registrati con le informazioni sul traffico di Google Maps, è possibile pianificare i percorsi più efficienti per ridurre i costi. Invece di ritrovarsi con i mezzi bloccati nel traffico, si possono pianificare tragitti che evitino i punti nevralgici. O, in caso di nuovi ingorghi, è possibile ripianificare le missioni anche passandole da un conducente all’altro per assicurare sempre buoni standard di assistenza ai clienti e utilizzare in modo efficiente tutte le risorse aziendali.

Logicamente una pianificazione efficiente del tragitto e la riduzione al minimo del tempo trascorso nel traffico aiuta a ridurre il consumo di carburante. Gli autisti che hanno fretta per compensare il tempo perso nel traffico tendono anche a guidare in modo più aggressivo e, quindi, anche ad utilizzare più carburante. Una flotta meglio organizzata fa letteralmente risparmiare più denaro rispetto ad una flotta che adotta un approccio improvvisato e disorganizzato.

Secondo il Report sui trend tecnologici delle flotte nel 2022 (disponibile cliccando qui) il 52% delle imprese che utilizzano tecnologie di GPS tracking della flotta hanno ridotto la loro spesa per il carburante. In quanto tempo? Il 70% dei partecipanti al sondaggio ha ottenuto un ROI (Ritorno dell’Investimento) sull’acquisto delle loro soluzioni di fleet management in meno di 3 mesi, il 24% di esse in un periodo tra i 3 e i 6 mesi, e il 43% in un periodo tra i 7 e i 12 mesi.

Manutenzione: qui gli effetti a cascata della tecnologia sono particolarmente evidenti! I veicoli guidati con cura dai conducenti (che non si sentono sotto pressione) necessitano di meno tempo per la manutenzione da parte di meccanici. Il che porta ad un risparmio di soste in officina, riduzione della necessità di ricambi e meno denaro sprecato dai veicoli fermi causa riparazione.

Inoltre, se i proprietari di aziende sanno che un particolare mezzo percorre un certo numero di km ogni anno, è possibile pianificare la manutenzione periodica in base alla distanza percorsa, dunque i veicoli vengono sottoposti ai controlli periodici in autofficina quando c’è meno lavoro o quando ci sono furgoni, automobili o camion di riserva che possono coprire i tragitti di quelli fermi. La manutenzione proattiva fa anche diminuire gli incidenti dovuti a problemi meccanici (che per le aziende comportano sempre una spesa).

fleet tracking

Impieghi e ricompense: La telematica oggi permette ai titolari di aziende di adottare un approccio positivo e propositivo con i conducenti. I premi per l’adozione di un miglior stile di guida fanno in modo che i veicoli vengano utilizzati più attentamente, diminuendo il consumo di carburante e gli incidenti. E, oltre a ridurre i costi carburante, al momento della stipula o della ridiscussione di una polizza assicurativa, ci saranno meno richieste di risarcimento per incidenti e quindi, con il tempo, anche questo costo diminuirà.

Dal Report sui trend tecnologici delle flotte emerge come il 40% dei 1.500 fleet manager intervistati abbia ridotto il numero di incidenti entro il primo anno dall’installazione di una soluzione GPS.

Il digitale unisce: Non appena una soluzione telemetrica viene installata, ne può beneficiare anche lo staff che lavora in back-office Il servizio clienti migliora poichè gli operatori sono in grado di vedere le posizioni dei veicoli praticamente in tempo reale, possono fornire ai conducenti tragitti alternativi per evitare incidenti e ingorghi. In generale è possibile anche controllare tutti gli aspetti delle operations della flotta sia via mobile app che tramite la piattaforma di connessione Verizon. L’utilizzo al meglio di ogni strumento e ogni risorsa disponibile è la chiave per mantenere basse le spese: gli asset inutilizzati comportano perdite di denaro ogni minuto. Nel Report 2022, emerge che il 56% delle società che hanno installato soluzioni GPS di gestione della flotta ha notato miglioramenti efficienza aziendale.

Inoltre, quando le imprese si espandono, i gestionali che si occupano di contabilità, i sistemi di gestione del magazzino e i programmi di manutenzione (per citarne solo tre) possono essere interconnessi con ogni strumento tecnologico che fornisca informazioni digitali utili agli altri. Con un approccio basato sull’interconnessione, anche le piccole società di distribuzione possono essere competitive sul mercato.

Per scoprire come Verizon Connect può aiutare la vostra azienda a risparmiare denaro in un periodo economicamente buio che vede aumentare le spese per il carburante, contatti oggi stesso un rappresentante di Verizon Connect e richieda una demo personalizzata e virtuale. Invece, per leggere il Report, clicchi qui.


Verizon Connect